lunedì 28 novembre 2011

Primo giorno di lavoro

Primo giorno al lavoro. Non mi ricordavo più come fosse, ma forse è normale sentirsi disorientati, frullati e con la testa che fuma per tutte le novità che hai cercato di stiparle dentro.
Stamattina svegliarsi è stata una tragedia greca. Le mie prime parole (oddio, più che altro un grugnito) a Mr Owl sono state "Se manco al primo giorno di lavoro è molto grave?" ^^'
A mia difesa preciso che ieri sera avevamo amici a cena e siamo andati a letto a mezzanotte passata. Sì, lo so che è un orario abbastanza normale per un adulto, ma che ci volete fare? Quando lavoro io sbadiglio già alle 10 e mezza *^_^*

Dopo la partenza a rallentatore, tutto il resto è stato in discesa. Andare a lavorare in bicicletta e impiegarci 9' è qualcosa di inimmaginabile, soprattutto per una come me che iniziava le giornate affrontando i 30 km che mi separavano dal luogo di lavoro sacramentando come uno scaricatore di porto. La guida ha sempre saputo tirar fuori la parte peggiore di me!
Stamattina invece non mi sono nemmeno accorta del tragitto casa-lavoro. Mi sono goduta una breve pedalata all'aria aperta (un po' freddina ad essere precisi, ma fa niente) et voilà! Prima di accorgermene ero arrivata. Miracolo!

La pausa pranzo dai genitori poi è una manna dal cielo. Altro che ingurgitare il pranzo portato da casa nella cucinetta dell'ufficio, sperando che non ti cerchino al telefono, schivando i pettegolezzi perfidi delle colleghe che non sopporti!
E poi, come vedete, ho anche avuto modo di ritagliarmi mezz'oretta per farmi i fatti miei ;)
Bilancio della giornata: 8/10

11 commenti:

  1. Evvaiiiiiiiiiiii..... Così ti voglio!!!!
    Wow andare a lavoro in bici è fantastico ^__^

    RispondiElimina
  2. eh eh... io ogni giorno ho problemi con tre sveglie!!!

    RispondiElimina
  3. Ero proprio curiosa di leggere la cronaca del tuo primo giorno!! Andare al lavoro in bici è un privilegio unico, varrebbe la pena lavorare lì anche solo per questo ;-) (o quasi, dai...)!! E se nella pausa pranzo riesci anche a fare un salto dai tuoi per mangiare un piatto di pasta degno di questo nome... beh, ma non è un lavoro, è quasi un sogno!! ;-D
    In bocca al lupissimo perchè tutto vada per il meglio!

    RispondiElimina
  4. solo una parola: figata! ilaria frollini

    RispondiElimina
  5. Sai che non sono capace di andare in bici, almeno non in mezzo al traffico? Devo decidermi a provarci!
    Sono felice per il tuo primo giorno :)

    RispondiElimina
  6. Ti invidio soprattutto la possibilità di incominciare senza pregiudizi, tuoi sugli altri e degli altri su di te. Cosa che comunque dopo un po' si perde...e ti invidio pure la bicicletta!

    RispondiElimina
  7. Bello! Brava, dai è andata bene.. e andrà sempre meglio.
    Baci

    RispondiElimina
  8. Grazie a tutte! Che carine che siete! :)
    Sì, andare a lavorare in bici è sempre stato il mio sogno e confermo che è FANTASTICO!!

    Mafalda - ehm, anche io non sono esattamente una ciclista provetta!! Quasi quasi ci faccio un post ad hoc ;)

    MP - in realtà prima di me lavorava qui una ragazza che conosco, quindi non posso dire di essere totalmente libera da pregiudizi. Anzi, visto che lei è scappata dopo 4 mesi, avevo MOLTI pregiudizi e ci ho pensato tanto prima di mandare il curriculum! Però a me non sembra così male... Per ora! ;)

    RispondiElimina
  9. bello andare al lavoro in bici!!! non ha prezzo...

    RispondiElimina
  10. In bocca al lupo per il nuovo lavoro,mi sa che e´ un periodo fortunato questo per te :*
    Oh Oh Oh °°°°°°°

    RispondiElimina

I vostri commenti sono importanti quanto i miei post. Se lascerete una traccia del vostro passaggio sarò felice :)