venerdì 25 luglio 2014

Un nido tutto nuovo

Ecco infine svelata la grande novità, il cambiamento (per me enorme) che ci ha spiazzati quando è stato ventilato la prima volta, ormai mesi fa, il sogno che ho covato insieme al Carciofino per tutto questo tempo, in segreto assoluto e in religioso silenzio stampa, per paura che crederci troppo e renderlo reale con le parole potesse farlo sfumare nel nulla.

Non ricordo neanche più il momento esatto in cui qualcuno ha abbozzato l'ipotesi che potessimo trasferirci al piano di sopra, il piano "nobile", quello residenziale per eccellenza, a differenza del piano rialzato, dedicato agli uffici, agli affittuari... e all'ultimogenito-pecora nera-Mr Owl ;) Per me e Owl traslocare "di sopra" era qualcosa di talmente grande che ci siamo limitati a chiederci "ma sarà vero?" per poi farlo diventare argomento tabù, presi da una paura enorme di illuderci ed essere delusi.

mercoledì 23 luglio 2014

Il mare secondo noi due

Domenica mattina, orario di partenza stimato 11.30.

 Alle 11.30 siamo ancora saltando sulle valige perchè si chiudano. Non chiedetemi come sia possibile che due adulti mediamente disinteressati al loro look abbiano bisogno di così tante cose per una sola settimana! (Certo, il fatto che Mr Owl debba assolutamente portare con sé una pianola, pardon, tastiera, anzi no, piano elettrico grande come una tavola da snow board non aiuta).
Ma soprattutto, non chiedetemi come sarà l'anno prossimo in tre, visto che sappiamo tutti come l'età del viaggiatore sia inversamente proporzionale alla mole di bagaglio di cui ha bisogno.

Ore 11.50 tutto è miracolosamente caricato in auto. Possiamo partire! Accompagnati dal ringhio del cane del vicino di casa (di cui, mi accorgo adesso, non vi ho mai parlato) sgommiamo nella stretta carraia della nostra casetta di collina.

Ore 11.55 ci fermiamo al primo pattume per scaricare i nostri bravi sacchettini della raccolta differenziata.
- Owl, dov'è il puzzolentissimo sacco dell'umido?
Oh-oh...

Ore 12.00 ripercorriamo in senso contrario la carraia, accolti dall'abbaiare rimbambito del suddetto cane (che per la cronaca, ha vent'anni e ormai ringhia anche al padrone...)

Ore 12.10 chiudiamo di nuovo casa e risaliamo a scheggia il crinale della collina in direzione mare!

Ore 12.20
- Sai cosa? Non ho pensato di prendere un po' di pane dal freezer... Si sarebbe scongelato durante il viaggio e avremmo potuto mangiarlo stasera.
- Va beh, lo compreremo là. Ci avevo anche pensato mentre caricavo la lavatrice (nda - posta sotto al freezer)...
- Quale lavatrice?
- Quella che hai steso TU prima di uscire?
Oh no!

Ore 13.00 dopo aver ridisceso la collina di gran carriera, zittito in malo modo il cane matusalemme inferocito, steso, controllato che tutto il resto sia a posto, compresi dettagli di cui di solito ci strabattiamo (come chiudere il gas o spruzzare insetticida tra finestre e persiane), approfittato per fare pipì perchè ormai è passata un'ora dalla prima partenza e alla vescica non si comanda, richiudiamo casa soddisfatti.

Ore 13.02, a metà carraia, Mr Owl se ne esce con la frase che mi fa inferocire "Sai che quasi quasi ne approfitto per andare in bagno?".  Faccio inversione a U sollevando più polvere che una tempesta del deserto e parcheggio con un freno a mano intimandogli di far presto. Il cane stranamente non si vede: forse è nella cuccia a sghignazzare o forse abbiamo sfiancato anche lui, povera bestia.

Ore 13.30 già che ci siamo, decidiamo di pranzare alla Tortelloterapia (che guarda a caso si trova proprio a due passi dalla casa in collina) e di affrontare il viaggio con la pancia piena :)

sabato 12 luglio 2014

Un po' di numeri

5 i giorni dal mio ritorno dall'ultima trasferta, quella in Valtellina. In ognuno di questi 5 giorni avrei voluto finalmente scrivere un aggiornamento ma in ogni momento di non lavoro sono stata estremamente impegnata a... ehm... onestamente... a dormire per recuperare le fatiche di questo infinito tour de force, finalmente conclusosi!! :))

20 le ore che mancano alla partenza per il mare. Ah, il mare... Nonostante mi sia adattata a fatica all'idea di ripiegare sulla solita Lerici, io che volevo arrivare almeno in Sardegna per la nostra ultima settimana al mare in coppia, adesso non vedo l'ora di essere zaccata sotto l'ombrellone, o per meglio dire arenata sul bagnasciuga come una balenottera. L'unico marginale, insignificante dettaglio è che non ho nessuna intenzione di mettermi in costume. Dite che potrebbe crearmi dei problemi? ;) No, veramente, è improponibile che mi infili i bikini normali e non ho avuto il tempo di comprare uno scafandro costume intero premaman. L'ultimo giorno in Valtellina, salutati tutti i partecipanti all'evento, mi sono rilassata nuotando un'ora nella piscina dell'hotel ma quando ho indossato il costume è sopraggiunto il panico: aiutooo! Chi è quella budrigona sconosciuta che mi spia dalla finestra? Aspetta, è uno specchio... Non vorrai mica dire che... AIUTOOOOOO! Quella sono io!! O_o Mi sono infagottata nell'accappatoio chic della spa e con il passo felino di un ippopotamo che striscia radente i muri mi sono infilata in piscina, per fortuna vuota, con la ferma intenzione di uscire solo se non ci fosse stata un'anima viva nel raggio di 500 m.

3 le cose che sono arrivata a fare contemporaneamente gli ultimi giorni prima dell'ultimo evento: telefonare a casa, fare pipì e mangiare un biscotto (ovviamente ipocalorico: avete presente quelli a forma di mucca della Milka? Ecco, sono la mia ultima ossessione). Alla faccia del multitasking. A proposito di pipì, vi annuncio con un certo orgoglio che continuo a ronfare beata tutta notte senza dovermi svegliare per il pit stop in bagno. Se non son soddisfazioni queste...

4 i mesi di ritardo (oppure quelli di anticipo, se consideriamo i baby blues) degli sbalzi d'umore ormonali. O almeno a me fa piacere pensare che siano quelli ^^'
Mi arrabbio con Mr Owl per il suo solito disordine, perchè come sempre di 5 cose che gli dico di fare ne porta a termine 2, per poi pentirmene vedendo com'è stanco, pensando a quanto carico di stress e di pensieri anche lui ha sulle spalle.
Mi innervosisco quando vedo che in casa è tutto un casino, quando dovremmo essere in grado di tenerla in ordine e mediamente pulita - o almeno decente - visto che siamo solo due adulti. Poi penso che non posso pretendere la perfezione, anche se mi piacerebbe tanto, che devo lasciar perdere i dettagli e concentrarmi sui fondamentali e, soprattutto, che la flessibilità, lo so, è la prima lezione che dovrò imparare dalla maternità.
La verità è che mi sento spesso un'incapace perchè non riesco a gestire emotivamente più situazioni critiche in una volta e mi chiedo come farò dopo a gestire la rivoluzione totale di vita che un bimbo comporta. Ebbene sì, me la sto facendo sotto ;)

... E siamo a - 79 giorni (scarsi in caso di cesareo programmato) dal lancio... ehm, dicevo, dall'arrivo del Carciofino che ultimamente più che un frugoletto tenero mi sembra un dittatore spietato e urlante che si ciberà di sudore, sonno e linfa vitale - i nostri.
Un paio di giorni fa mi sono trovata con le ex colleghe a casa di una di loro, diventata mamma da un mese. Nonostante tutto stia procedendo alla grande e razionalmente io dica che mi bacerei gomiti e ginocchia ad avere una situazione come la sua, non ho potuto evitare di notare i tanti cambiamenti in lei e nel suo stile di vita. Io non so mica se ce la posso fare, eh? Non sono sicura di avere tutta questa voglia che esca, che cambi questo equilibrio idilliaco che abbiamo costruito adesso che è in pancia e ha tutto quello che gli serve senza disturbare, senza avere bisogno dell'intervento di quella inetta di sua madre che in fatto di bambini è di un'ignoranza totale.

9 i chili che ho messo su da inizio gravidanza O_o Ok, non sono 19 ma erano più o meno il mio obiettivo di aumento totale nei nove mesi e invece di questo ritmo chissà dove arriveremo, visto che sono ingrassata di un chilo solo nelle ultime due settimane! O.O E' vero che la Valtellina mi ha dato un colpo pesante, con quel tripudio di strudel e panna, pizzoccheri che nuotano nel burro, formaggio braulio fuso a condire la qualunque. Però dubito di riuscire a far meglio adesso che sono tornata ^^' Già penso al matrimonio di CollegaCarina il 6 settembre, quando sarò a -20 giorni circa, praticamente una mongolfiera da zavorrare nel sagrato della chiesa. Sempre che ci arrivi. Eh sì, lo confesso, questa cosa del cambiamento del corpo l'avevo sottovalutata. Non è proprio un idillio avere un cocomero attaccato tra mento e parti intime (che, a proposito, sono uscite dal mio raggio visivo da un mesetto abbondante. Dò per scontato che niente sia cambiato là sotto ma non ci giurerei). Anche perchè chi vogliamo prendere in giro: dei 9 kg presi solo la metà sono imputabili al Carciofino e al suo entourage di liquido ambiotico, placenta e schifezze varie. Il resto è quello che viene diplomaticamente chiamato ritenzione idrica e che, in soldoni, si può parafrasare con cellulite in stadio terminale. Vedi punto "24 ore alla partenza per il mare".

2 - ben DUE - le pastiglie di integratori che devo ingoiare ogni giorno, perchè pare che senza acido folico, ferro, DHA e vitamine varie il Carciofino sia a rischio di tremendi problemi di sviluppo - e io a rischio di denuncia al Telefono Azzurro. Il problema è che quella innocua sigla, DHA, è in realtà del puzzolentissimo acido di pesce che si integra veramente molto male con la mia adorata colazione a base di tè e biscotti. Senza contare che per inghiottire quelle capsule enormi devo ripetere ogni mattina il verso dello struzzo soffocato e, lo confesso, un paio di rutti O_o Proprio ieri ho rischiato di stendere Mr Owl con un'alitata alle acciughe, cosa che ovviamente, unita al punto precedente, non aiuta l'autostima nel proprio sex appeal. 
250 gr il peso della confezione di citrosodina che mi porto ovunque da qualche settimana a questa parte. Sì perchè si parla tanto delle nausee del primo trimestre (che personalmente ho saltato a piè pari) ma dove la vogliamo mettere l'acidità di stomaco dell'ultimo trimestre (che a me è iniziata parecchio prima)? Alcuni dicono che è causata dalla pressione dell'utero sullo stomaco (ovviamente non è il mio caso, essendo un fuscello :D) altri dai capelli che stanno crescendo sulla testolina del Carciofino (spero proprio di no, perchè di questo passo uscirà una scimmia e dovremo farci largo tra una jungla di peli per vedere il suo viso!). sia quel che sia, sta di fatto che oltre a balenottera ed eruttatrice di miasmi fetidi sono anche un drago sputafuoco, soprattutto dopo aver mangiato tè o cioccolata - che costituiscono praticamente il 70% della mia dieta, ohibò!

- 10 giorni alla pubblica condivisione di una novità così straordinaria che ha del miracoloso e, allo stesso tempo, tanto grande da farmi tremare un po' le gambe. Ma per questo dovrete aspettare il mio ritorno dal mare ;)

venerdì 20 giugno 2014

Aggiornamenti sparsi

Perché ultimamente è così che riesco ad aggiornare il blog, con flash accostati a casaccio ^^'

Prima di tutto, io e Carciofino siamo sopravvissuti all'evento di inizio giugno. Un evento lungo e massacrante, più complesso di quel che tutti avevamo previsto. Non è stato facile né piacevole: a differenza di aprile, non sono riuscita a ritagliarmi qualche spazio per riposarmi o seguire i miei ritmi. E' andata a finire che il terzo giorno mi è scoppiato un super raffreddore con tosse e febbre che ha reso ancora più pesante la trasferta. In tutto questo, non da meno è stata l'indifferenza di Capo e Moglie di Capo nei confronti del mio stato di salute. Ok, non ero moribonda, ma chiedere come stavo o invitarmi a ritirarmi se ne avevo bisogno sarebbe stato gradito... Poco male, siamo arrivati alla fine sani e salvi :) Carciofino è stato buono buono per tutta la settimana, secondo me capiva che tirava una brutta aria e avrà pensato che non era il caso di mettercisi anche lui a disturbare ;) Si muoveva poco, solo la sera quando finalmente mi stendevo a letto. Poi, come per magia, il primo giorno a casa è stato tutto un balletto: non si è fermato un attimo, sembrava di avere un torneo di macarena tra stomaco e vescica ^^' Povero cucciolo! A volte inizio a sentirmi in colpa per l'effetto che il lavoro può avere su di lui: mi sembra un po' prestino per questi pensieri, eh?

Per fortuna l'ultimo evento della stagione si avvicina a grandi passi: la prima settimana di luglio andremo in montagna e poi stop, fine, basta! Non vedo l'ora...
Nel frattempo, un po' per la stanchezza accumulata un po' per una vaga insofferenza generalizzata nei confronti del lavoro, ho deciso che ad agosto starò a casa. L'idea era di dividere i 5 mesi di maternità obbligatoria facendone 1 prima del parto e 4 dopo il parto. Però la prospettiva di lavorare fino al 29 agosto è improponibile, anche perché l'estate minaccia di essere lunga e calda.
A questo punto quindi chiederò al Capo se posso far passare agosto tra ferie e recuperi. Se non dovesse concedermelo, farò partire la maternità 2 mesi prima del parto e amen. In ogni caso, entro il 1 agosto avrò chiuso dietro di me la porta dell'ufficio (spero...) Come? Il mio sorriso sardonico arriva fin lì? Ops ;)

Lo scorso weekend, finalmente, abbiamo trovato il tempo di trasferirci in collina! Giusto in tempo per beccarci la perturbazione, of course... Domenica notte non riuscivamo a dormire per il rumore assordante della pioggia e della grandine sulle tegole (la camera è nel sottotetto). In più, come benvenuto, un albero di fico ha pensato bene di crollare proprio davanti a casa ^^' Tra nebbiolina mattutina, camino acceso per scaldare la casa e muffin che doravano in forno sembrava più ottobre che giugno, ma sono bastati pochi giorni per farci ringraziare di poter dormire su, al fresco: non so dalle vostre parti ma qui l'estate è già arrivata!

... E con l'estate si fa avanti anche una prepotente, incontenibile voglia di vacanza... Ahhhhh.... Quest'anno però temo che i viaggi saranno solo un sogno: tutti, ma proprio tutti mi hanno bocciato la settimana in Sardegna a fine luglio, quindi ci accontenteremo della solita Lerici e poi... ad agosto... Val di Fassa in mezza pensione con bimbi in colonia e vegliardi! Oh yeah... E pensare che Mr Owl voleva andare in California quest'estate ^^' Va beh, ma tanto l'anno prossimo con un bimbetto di 10 mesi ci rifaremo, vero? VERO?

Infine, alcuni aggiornamenti "panzosi" che metto in fondo così chi vuole può saltarli a piè pari.

lunedì 26 maggio 2014

La prima metà della gravidanza

Eh sì, perchè siamo a 21 settimane piene, quindi il traguardo delle 20 settimane è stato ampiamente superato! Mi siace non essere stata più presente ma, come dicevo nel post precedente, il lavoro nella sua fase di massimo picco è totalizzante, in particolare se si ha un carciofino che sgambetta nella pancia. A proposito, ve l'avevo detto che ha iniziato a farsi sentire? No? Allora è il momento di alcuni aggiornamenti panza-related (e poi non vi lamentate se è un post monotematico: l'avete voluto voi ;))


mercoledì 30 aprile 2014

Frammenti di ritorno

Dopo tanto, tantissimo tempo eccomi di nuovo qui, in punta di piedi, a chiedermi cos'è successo nella blogsfera nel frattempo e se c'è ancora qualcuno che passa da questo spazio. Vi risparmio le scuse di rito: il motivo della mia assenza è sempre la mancanza di tempo, a cui stavolta si aggiunge la volontà di non scrivere aggiornamenti tutti incentrati sulla gravidanza. Perchè anche se ho promesso (e non ho cambiato idea) che questo non diventerà un mommy blog, è vero anche che in questo momento la vita mia e di Mr Owl è incentrata su una cosa sola, LA cosa, ovvero il carciofino :)
Carciofino che cresce senza disturbare, tanto che sono entrata nel quinto mese senza quasi accorgermene. Lo scorso weekend abbiamo avuto il primo evento della stagione, quello che tradizionalmente ci impegna di più, e mi sono accorta tutto d'un tratto che la pancia è cresciuta solo perché non riuscivo a piegarmi con la facilità di sempre.

lunedì 31 marzo 2014

Il primo evento della stagione si avvicina...

... E io sono qui che cerco di non cadere sulla tastiera con la bolla al naso ^^'
Chi ha detto che il secondo trimestre di gravidanza (iniziato la settimana scorsa :)) infonde energie che neanche un leone, deve aver visto pochi leoni in vita sua: se fossero come me, verrebbero sbranati dalle gazzelle!
Ultimamente alterno due fasi: fame e sonno. Praticamente sono diventata un neonato :D Quando sono sveglia mangio come se non avessi un fondo. Non c'è modo di placarmi e spazzolo indifferentemente tutto quello che mi trovo sotto il naso. Quando miracolosamente mi sazio, ecco che sono preda di un sonno invincibile. Tutto in pochi secondi eh? Faccio appena in tempo a dire "Ah, finalmente sono piena" che l'ultima parola si trasforma in sbadiglio O_o Povera me!
Ero così orgogliosa di essere ingrassata solo mezzo chilo nei primi due mesi e mezzo... Nelle ultime due settimane ne ho messi su altrettanti, temo che prenderò presto il largo ^^'

Nel frattempo in ufficio siamo a tre settimane dal primo evento della stagione (uno dei più importanti e complessi) e c'è una gran pace che assomiglia pericolosamente alla quiete prima dell'uragano. Tutto procede con troppa calma. Mancano da definire due cene su tre, molti partecipanti non hanno ancora confermato la loro presenza, eppure Capo continua ad essere poco presente come sempre.
Non c'è ancora la frenesia di limare i dettagli, fondamentalmente perché non ci sono dettagli: abbiamo ancora voragini da definire nel programma! O_o In tutto questo cerco di mantenere il più possibile un atteggiamento zen anche se, lo confesso, ultimamente sono parecchio più nervosa del solito e questo sia che mi trovi nella fase fame che in quella sonno ^^' Ri-povera me!

La bella notizia è che el Tigre Juràsico è tornata dai Caraibi. Sorvolando sul fatto che solo lei poteva programmare due settimane di vacanza il mese prima degli eventi, stavolta ho temuto seriamente che non tornasse più: guarda un po', il giorno prima del suo volo di rientro, con tempismo perfetto, un ladro ha pensato bene di rubarle il passaporto. E, nonostante avesse comprato un biglietto aperto (dettaglio che mi ha preoccupato non poco) tutti gli aerei sembravano pieni fino al 10 di aprile.
Per fortuna ce l'abbiamo fatta: con la pelle carbonizzata e le extension biondo platino la scorsa settimana ha varcato la porta dell'ufficio a passo di salsa. Vi dirò, anche se ho fatto fatica a riadattarmi alle sue continue chiacchiere vacue da quindicenne, l'ho accolta con gran calore: il fatto che quest'anno si occupi lei della logistica, che l'anno scorso era sul mio groppone, la rende una presenza indispensabile... almeno fino a giugno ;D