domenica 30 ottobre 2011

Grandi manovre


Gli ultimi giorni sono stati un po' mogi: di tante cose che dovevo e volevo fare non me n'è andata in porto neanche una e io odio essere inconcludente...Soprattutto in questo periodo idilliaco di disoccupazione prima di ricominciare a lavorare! Mi sembra che nemmeno un'ora di tale ben di Dio vada sprecata!

Quindi nel tardo pomeriggio (uhm, ok, erano già le 19.40 di sera...) ho assoldato Mr Owl per fare alcuni lavoretti in casa. Non che lui fosse entusiasta di passare dal pianoforte al trapano, ma sono riuscita nell'impresa ;) Per prima cosa le tende. Da quando mi sono trasferita nel nido, 2 anni fa, ho desiderato cambiarle: avevamo bisogno di qualcosa di leggerissimo, aperto, che facesse passare più luce possibile (il nido non è esattamente una casa luminosa, purtroppo) ma non richiedesse un mutuo O_o (con finestre così alte ci chiedevano cifre stratosferiche)
Avevo le idee chiare ma mancava sempre il tempo per chiedere preventivi, guardare modelli e tessuti, ecc. So che sapete bene a cosa mi riferisco! A fine settembre mi sono decisa e questa settimana sono finalmente arrivate le tende nuove! :))))) Devo ancora farci l'occhio ma sono soddisfatta.

Anna, visto che forse passerà un po' prima che tu riesca a venire qui, spero che tra una poppata e l'altra di Leo tu riesca a dare un'occhiata a queste foto! Cosa ne pensi? Sono curiosaaaa! :)
 

Abbiamo poi lavato e montato le tendine nuove della camera da letto, ovvero quelle della vecchia cucina a piano terra di mamma e papà pettirosso: data la dimensione ridotta non potevano riciclarle nella loro nuova casa, ma erano perfette per la finestrina del soppalco della nostra camera da letto :)


Abbiamo poi appeso qualche quadretto e la piattaia che, di nuovo, avevo sgraffignato alla cucina dei miei (oh, che peccato che nella casa nuova non ci sia spazio proprio per quella, che mi è sempre piaciuta tanto! ;)) Forse nelle case normali attaccare chiodi o fischer è uno scherzo, ma non nel nido. Decisamente. Le case antiche hanno simpaticissimi muri tutti storti e di consistenza variabile che rendono questo gesto quotidiano un'impresa titanica! Così, dopo aver trapanato il muro nei punti giusti, ci accorgiamo che un foro è come il pozzo di San Patrizio: infiliamo tappetti dopo tappetti e questi cadono in una misteriosa voragine :( Mr Owl inizia a sacramentare come un marinaio mentre Robin tira fuori la scatola della creatività, estrae il gesso (Anna, quello dei profumabiancheria!!) e in men che non si dica prepara una poltiglia per fissare il tappetto del fischer al muro dispettoso. Ingegnere 0 - Creativa 1. C'è bisogno di esprimere la soddisfazione per questo piccolo successo? E' la rivincita dell'hobby creativo su chi guarda con sospetto i fornelli pieni di candele a bagnomaria invece che di pentole :)) Eccola qui; perdonate la foto orrida ma: 1- la luce della cucina è al primo posto nella to-do-list 2- come sapete tra le poche doti di Robin non c'è quella della fotografia ;)


Dopo la faticaccia, ci siamo preparati un buon risotto ai funghi, accendendo tutte le candele della casa e stappando una bottiglia di vino rosso. Brindisi al nido che pian piano prende forma! :)

6 commenti:

  1. Bellissima finestra! Adoro le case vecchie!!

    RispondiElimina
  2. Che belle le tendine della camera!!!

    RispondiElimina
  3. Grazie! In realtà non avevamo molta scelta, nè come modello nè come tessuto, ma il risultato non è malaccio secondo me

    MP: Anche a me piacciono molto le case antiche e da un certo punto di vista "mi bacio i gomiti" a vivere qui... Ma altre volte i lati negativi scatenano il mio lato brontolone e me la prendo con il bagno cieco, la mancanza di un terrazzo... O i muri impossibili da forare ;)

    Emily: eheh, mi fa molto piacere. Il riciclo creativo di mobili e tessuti è diventato ormai un'arte nel nido ;))

    RispondiElimina
  4. Sì, beh, il bagno cieco è una fregatura. Anche noi ne abbiamo uno però di fatto con la ventola c'è meno puzza che in quello fenestrato.

    RispondiElimina
  5. Robin, le tende della sala sono bellissime!! riconosco il tuo tocco nelle due piccole lampade sulle mensole!! Ottima scelta!!

    Mi piacciono un sacco anche le tende piccoline del soppalco: so sweet!!

    last but not least.. che dire della mossa vincente con il gesso!! adesso lo vado a raccontare subito al maritino che ci denigra sempre la creatività!
    ora vado.. devo aprire la latteria!! ;)

    a prestoooooooooo

    RispondiElimina
  6. Anna: grazie! Mi fa molto molto piacere che ti piacciano. Presto dovrai anche vederle dal vivo ;)
    La finestrina del soppalco anche secondo me è molto carina: da fuori sembra una baita di montagna :D Ieri sera ho messo due lanterne e fatto le foto dalla strada <3

    MP: sì, è vero: un bagno cieco non puzza più degli altri. Quello che mi manca è la luce "vera" che viene da fuori... E un davanzale da decorare ;)

    RispondiElimina

I vostri commenti sono importanti quanto i miei post. Se lascerete una traccia del vostro passaggio sarò felice :)